mercoledì 13 gennaio 2010

Inizio d'anno con Sultano

La convocazione per Ragusa quest'anno è arrivata molto presto. Questo Gennaio ha il calore dell'ospitalita di amici come Ciccio Sultano e Angelino del Duomo di Ragusa. Dopo molti viaggi per noi è un pò come ritornare a casa. Ma Ciccio, vulcanico e sanguigno, ama sorprendere e ci squaderna piatti nuovi per sparigliare le carte alla sua maniera.


Il talento è quello di sempre come nel caso della ricotta al limone con gambero in salsa corallo. Ma subito arriva il colpo con il magnifico piatto: una sorta di charlotte al tartufo con un meraviglioso contrasto caldo freddo tra il pane e il gelato al tartufo, con il morbido contrappunto delle scaglie di tartufo e dell'olio.


Sultano mantiene un gusto per i contrasti, per la sorpresa, l'azzardo unito ad una grande perizia. Ma la sua ricerca lo sta portando anche verso piatti più "morbidi". 
A segnare nuove traiettorie ci  pensa un filetto di merluzzo con ventresca dello stesso in fois gras con zuppa di mandorla pizzuta. Poi fa il Sultano e piazza gli spaghetti impastati al succo di carota in salsa murisca taratatà- e ti chiedi quali torbidi percorsi mentali portino a queste vette del gusto. Il fusillo lungo alla rosa di Damasco con filetti di pesce è un modo di descrivere la Sicilia, le sue influenze remote. Un piatto dedicato all'olfatto e con la sorpresa finale è il cappuccino di funghi con ostrica Belon.


I secondi sono buonissimi: l'agnello al rosso del Conte, il maiale con aglio di nubia e il wagu beef, che ha scatenato ricordi giapponesi


Tra i Dessert  un gelo di mandarino con ganasche di cioccolato bianco e crema pasticcera, zucca gialla e fave di cacao e il tortino (in foto)  al cioccolato al rhum Zacapa anniversario e panna con il sorbetto alla rosa e sesamo con basilico.
Bella la sospresa finale del cioccolato  100% di Claudio Corallo

Angelo ha sapientemente guidato il nostro percorso tra i vini con incursioni in Francia e Slovenia:
Champagne Steinbruck 1997 anniversario
Champagne vielle France, rosè
Riesling alsaziano Pierre Frick 2004
Movia Sauvignon
Chateaux de Roquefort Rubrum Obscurum 2001

6 commenti:

  1. è proprio un bel post!
    foto professionali e perfetta descrizione dei piatti;

    ho trovato questo articolo su gds online
    http://www.gds.it/gds/sezioni/culturaspettacoli/dettaglio/articolo/gdsid/89801/

    mimmo

    RispondiElimina
  2. sembra proprio di averli davanti questi piatti...complimenti!

    RispondiElimina
  3. Sembra tutto così sexy, il cibo, il vino...

    RispondiElimina
  4. Che belle immagini. La Siili è incantevole. Io e mio marito iamo stati a Ragusa Qualche anno fa e abbiamo mangiato al Duomo. Un'esperienza bellissima.
    Parlerete di altri ristornti siciliani?
    <federica!

    RispondiElimina
  5. Perchè non organizzate degli incontri nei ristoranti del tipo "Viaggiatore Gourmet"

    RispondiElimina
  6. presto Caponata farà sapere le sue mosse state all'erta

    RispondiElimina