mercoledì 10 novembre 2010

Metti un finocchio a cena.....padellata con curry e uvetta

Padellata di finocchi con curry e uvetta
 Questo piatto lo preparo da molto tempo e appartiene a quelle che io chiamo le ricette del "buon umore". Quando nell'anima comincia a serpeggiare un novembre umido e piovigginoso, io mi metto in cucina. Negli anni, ho dato questa ricetta a persone care e spero che nel prepararla in voi e in loro si rinnovi il sapore di ciò che è stato e si desti la meraviglia di ciò che sarà. A tavola, meglio essere felici.



Per quattro persone
  • 4 finocchi
  • 300 g scarola
  • 30 g uvetta
  • un cucchiao di curry (buono)
  • brodo vegetale
  • farina
  • olio extravergine d'oliva
  • sale, pepe
Pulite i finocchi, privateli delle foglie più dure tagliateli a spicchi sottili, lavateli e asciugateli. Lavate la scarola. Fate scaldare 3 cucchiai d'olio in una padella, unite i finocchi a formare un solo strato e lasciateli soffriggere per qualche istante; spolverizzte con un cucchiaio di farina e aggiungete 3 dl di brodo preparato in precedenza; salate, e continuate la cottura a fuoco moderato per 15 minuti.
Dopo questa operazione mettete in padella, tra i finocchi, la scarola e il curry, l'uvetta, mescolate delicatamente. Continuate la cottura per 5 minuti in modo da far addensare il fondo di cottura. In un padellino tostate i pinoli e aggiungeteli a fine cottura.
Buon appetito.

Siamo un gruppo di blogger che si son trovati a condividere un'idea comune, e cioè che non se ne può più delle espressioni insultanti nei confronti degli omosessuali del nostro Presidente del Consiglio, che manifesta una volta di più atteggiamenti sessisti ed omofobi.
Chi è sconcertato quanto noi ha pubblicato mercoledì 10 novembre una ricetta a base di finocchi. Se hai un blog potresti fare altrettanto.





3 commenti:

  1. grazie dell'adesione
    scusa il commento stringato ma l'ora è tarda e la lucidità è poca!
    siamo tantissimi!

    RispondiElimina
  2. arriva la ricetta
    sandro

    RispondiElimina
  3. E' eccezionale questa ricetta. il sapore è unico, vellutato e dolce ma nello stesso tempo forte per i suoi contrasti...morbido e croccante, cromaticamente perfetto...un piatto speciale nella sua semplicità.

    RispondiElimina